Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di derogare al limite imposto dall’articolo 1, comma 236 della legge n. 208/2015, assumendo che la normativa regionale (articolo 10 della L.R. n. 2/2007) abbia valenza di norma speciale rispetto alla previsione statale.

I magistrati contabili della Sardegna, con la deliberazione 11/2017, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 2 febbraio, hanno evidenziato che le due norme non si pongono in rapporto di specialità, dal momento che non regolano la medesima materia (infatti l’articolo 10 della L.R. n.2/2007 non si occupa di regolamentare la misura del trattamento accessorio del personale).

Inoltre, come evidenziato dai magistrati contabili, il vincolo di finanza pubblica introdotto da parte di una legge dello Stato prevale, nel sistema delle fonti, rispetto a una diversa regolamentazione regionale.

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Sardegna del. n. 11 – 17