self enti locali anticorruzione

L’Anac ha reso noto che per l’anno 2017 restano invariate le modalità operative per l’assolvimento degli obblighi di pubblicazione e trasmissione dei dati in formato aperto riguardanti le procedure di affidamento avviate nel corso del 2016, ai sensi dell’articolo 1 comma 32 Legge 190/2012.

Le Stazioni Appaltanti, pertanto, entro il 31 gennaio 2017, come indicato nella deliberazione Anac n. 39/2016, devono:

  • pubblicare, sul sito web istituzionale, nella sezione “Amministrazione trasparenza”, sotto-sezione di primo livello “Bandi di gara e contratti”, una tabella riassuntiva, in formato digitale standard aperto (secondo gli schemi XSD definiti nel documento “specifiche tecniche” disponibile sul sito dell’Autorità), contenente i dati sulle procedure di affidamento avviate nel corso dell’anno 2016 (a prescindere dal fatto che sia stato acquisito il CIG o lo SmartCIG, dal fatto che la scelta del contraente sia avvenuta all’esito di un confronto concorrenziale o con affidamenti in economia o diretti);
  • comunicare via PEC all’Anac, all’indirizzo comunicazioni@pec.anticorruzione.it, l’avvenuta pubblicazione dei dati, mediante invio dell’apposito modulo PDF messo a disposizione sul sito dell’Autorità (si deve utilizzare esclusivamente la versione del modulo aggiornata al 15 gennaio 2016)

A partire da febbraio 2017 l’Anac effettuerà i tentativi di accesso automatizzato alle URL comunicate dalle amministrazioni per l’acquisizione dei file XML pubblicati.

Al riguardo, si consiglia di verificare che tutti i file pubblicati siano accessibili e rispettino le specifiche tecniche definite dall’Autorità.

Maggiori informazioni e approfondimenti sono disponibili sul sito dell’Autorità nella sezione dedicata “Servizi online – Adempimenti Legge 190/2012 art. 1, comma 32”