Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla corretta modalità di contabilizzazione delle spese sostenute per degli interventi di riparazione per i quali il comune ha agito in sostituzione dell’Ente gestore unico del servizio idrico integrato.

I magistrati contabili della Calabria, con la deliberazione 98/2016, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 2 gennaio 2017, hanno evidenziato che avendo l’ente agito con discrezionalità ed autonomia decisionale, le transazioni poste in essere non possono essere classificate come servizi per conto terzi.

Leggi la deliberazione
cc-sez-controllo-calabria-del-n-98-16