Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla corretta contabilizzazione (sotto il profilo della spesa e della copertura) di un cofinanziamento (per la durata di 10 anni) per la realizzazione di un’opera, realizzata da altro soggetto.

I magistrati contabili della Lombardia, con la deliberazione 376/2016, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 29 dicembre, hanno evidenziato che per le spese che presentano una rilevanza pluriennale superiore al triennio, l’ente è tenuto ad utilizzare il fondo pluriennale vincolato.

A fronte di un obbligo di finanziamento pluriennale superiore al triennio, l’ente è tenuto a registrare la spesa nell’esercizio di competenza, provvedendo poi (in occasione di ogni singola scadenza) all’impegno della rata tramite il fondo pluriennale vincolato in origine accantonato.

Leggi la deliberazione
cc-sez-controllo-lombardia-del-n-376-16