Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di neutralizzare, ai fini della verifica dell’osservanza nel 2016 dell’obiettivo di saldo non negativo tra entrate e spese finali di competenza, le conseguenze distorsive discendenti dal disallineamento temporale delle trattenute operate dall’Agenzia delle entrate sull’imposta municipale propria rispetto all’anno di riferimento delle stesse.

I magistrati contabili della Liguria, con la deliberazione /2016, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 13 dicembre, hanno ribadito l’ente potrà “sterilizzare” la spesa in uscita relativa alla restituzione delle somme Imu spettanti allo Stato (in tal senso, sez. Liguria, del. n. 66/2015).

La sterilizzazione delle poste relative a tali somme è da ammettersi poiché le stesse si riferiscono a operazioni che non inficiano le finalità di salvaguardia degli equilibri di finanza pubblica perseguite dalle nuove regole della legge di stabilità 2016 e, prima ancora, dalla disciplina del patto di stabilità interno.

Leggi la deliberazione
cc-sez-controllo-liguria-del-n-100-16