Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di effettuare assunzioni a tempo determinato pur non avendo sostenuto spese per assunzioni a tempo determinato o altre forme di lavoro flessibile, nell’anno 2009 e nemmeno nel triennio 2007-2009.

I magistrati contabili del Veneto, con la deliberazione 357/2016, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 19 ottobre, hanno evidenziato che l’articolo 9, comma 28 del d.l. 78/2010 individua le conseguenze circa l’eventualità di una spesa pari a zero nell’anno 2009, espressamente rinviando a un diverso parametro di spesa triennale (2007-2009).

Nulla è specificato nel caso in cui l’amministrazione non abbia sostenuto alcuna spesa nel triennio 2007-2009.

La questione è stata rimessa alla sezione delle Autonomie, affinchè sia chiarita l’esatta latitudine del limite di “spesa sostenuta” rilevante ai fini dell’applicazione dell’articolo 9, comma 28 del d.l. 78/2010 nel caso in cui l’amministrazione non abbia sostenuto spese per lavoro flessibile nel 2009 o nel triennio 2007-2009.

Si segnala il ns. seminario di studi “Personale: cosa cambia dopo lo sblocco delle assunzioni negli enti locali” in programma il 18 novembre 2016 a Firenze.

Leggi la deliberazione
cc-sez-controllo-veneto-del-n-357-16