Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla determinazione delle indennità da corrispondersi al Sindaco, al Vice Sindaco ed agli assessori.

I magistrati contabili del Piemonte, con la deliberazione 110/2016, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 7 ottobre, hanno ricordato che a seguito della rideterminazione del numero degli amministratori prevista dalla legge 56/2016, si sono formati orientamenti interpretativi diametralmente opposti in merito all’irrilevanza, o meno, delle rinunzie o delle riduzioni volontariamente operate da parte dell’ente o dagli interessati.

Considerata l’esigenza di un’interpretazione uniforme, la questione è stata rimessa alla Sezione delle Autonomie dalla Sezione Lombardia con la deliberazione n. 234/2016.

Leggi la deliberazione
cc-sez-controllo-piemonte-del-n-110-16