Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla corretta contabilizzazione dell’anticipazione di liquidità in applicazione dei principi di armonizzazione contabile.

I magistrati contabili del Piemonte, con la deliberazione 104/2016, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 15 settembre, hanno ricordato che la questione sulla corretta contabilizzazione, nei bilanci degli enti locali soggetti alle regole dell’armonizzazione contabile, dell’anticipazione di liquidità trasferita ai sensi del d.l. 35/2013, con particolare riferimento alla sterilizzazione dei suoi effetti sul risultato di amministrazione, è stata esaminata dalla Sezione delle Autonomie con la deliberazione n. 33/2015.

Leggi la deliberazione
cc-sez-controllo-piemonte-del-n-104-16