self enti locali avcpass

Per l’affidamento dei servizi assicurativi, la stazione appaltante è tenuta a valutare attentamente la possibilità di utilizzare il criterio del miglior rapporto qualità/prezzo, individuando criteri che consentano di prendere in considerazione ulteriori elementi, oltre il prezzo, tali da condurre alla scelta di un’offerta modulata anche dal punto di vista qualitativo.

La scelta di aggiudicare al minor prezzo deve essere adeguatamente motivata.

Questo quanto evidenziato dall’Anac nel parere sulla normativa n. 783 del 20 luglio 2016.

Il Nuovo Codice degli appalti prevede, quale criterio di aggiudicazione preferenziale, quello dell’offerta economicamente più vantaggiosa, individuata sulla base del miglior rapporto qualità/prezzo (articolo 95 del d.lgs. 50/2016).

L’aggiudicazione al “minor prezzo” (massimo ribasso) diventa quindi criterio residuale che può eventualmente essere utilizzato (previa adeguata motivazione):

a)      per i lavori di importo pari o inferiore a 1.000.000 di euro, tenuto conto che la rispondenza ai requisiti di qualità è garantita dall’obbligo che la procedura di gara avvenga sulla base del progetto esecutivo;

b)      per i servizi e le forniture con caratteristiche standardizzate o le cui condizioni sono definite dal mercato;

c)      per i servizi e le forniture di importo inferiore alla soglia comunitaria, caratterizzati da elevata ripetitività, fatta eccezione per quelli di notevole contenuto tecnologico o che hanno un carattere innovativo.

Come evidenziato dall’Anac nella determinazione n. 618/2016 concernente Linee guida operative e clausole contrattuali-tipo per l’affidamento di servizi assicurativi, anche in tale settore, sebbene standardizzato, possono essere individuati degli elementi in ordine ai quali stimolare un confronto competitivo tra concorrenti, elementi che, “se opportunamente modulati, influiscono positivamente anche sulla qualità del servizio fornito”.

In linea generale, per tutti i contratti assicurativi si possono valutare elementi migliorativi rispetto ai parametri fissati dal capitolato posto a base di gara (ad eccezione della responsabilità civile nel settore automobilistico, i cui connotati sono ben definiti e standardizzati per legge).

In conclusione, la scelta di aggiudicare al minor prezzo è da motivare adeguatamente.