Avvocatura comunale unica: inderogabile il principio di incompatibilità degli avvocati pubblici

self enti locali impugnazione E’ illegittima, in quanto contrastaste con la disciplina dell’ordinamento forense, la convenzione che prevede la messa a disposizione da parte di un’amministrazione dell’opera del proprio Ufficio Legale, immutato il suo attuale assetto organizzativo, in favore di un numero indeterminato di Comuni, per lo svolgimento di attività di difesa in giudizio. Questo il principio espresso dal Tar Lombardia, Milano, con la sentenza n. 1608 del 26 agosto 2016, con la quale è stato affrontato il problema relativo al rapporto tra la disposizione dell’articolo 2, comma 12, della legge 244/2007

Legge conversione del Decreto “Enti locali”: le novità di maggiore rilievo

E’ stata pubblicata sulla G.U. n. 194 del 20 agosto 2016 la legge 160/2016 concernente “Conversione in legge, con modificazioni, del d.l. 113/2016, recante misure finanziarie urgenti per gli enti territoriali e il territorio”, entrata in vigore il 21 agosto. Di seguito si riportano le norme ritenute di maggiore interesse per gli enti locali.

Società partecipate: approvato in via definitiva il Decreto di riforma

self enti locali società Il 10 agosto 2016 è stato approvato, in via definitiva, il decreto di riordino delle società partecipate , attuativo della legge Madia. Il decreto sulle società partecipate, attuativo dell’art. 18 della legge 124/2015, era stato approvato in via preliminare dal Consiglio dei ministri il 20 gennaio 2016

Giur. Veneto sent. 102 – Assegnazione mansioni superiori: i presupposti della responsabilità del dirigente

self enti locali commissione di gara L’assegnazione di mansioni superiori al di fuori delle ipotesi tassativamente previste dalla legge sono nulle ma esse comunque producono l’effetto della necessità della corresponsione delle differenze stipendiali e possono far scattare la responsabilità amministrativa per danno all’erario del dirigente che le abbia illegittimamente disposte ovvero consentite. In questo caso il dirigente risponde personalmente del maggiore onere conseguente (ovvero della maggiore retribuzione dovuta al sottoposto), ove abbia agito con dolo o colpa grave.

Linee guida Anac sul nuovo Codice Appalti: il parere del Consiglio di Stato

self enti locali monitoraggio Il Consiglio di Stato, con il parere n. 1767 del 2 agosto 2016 ha svolto il richiesto esame sulle linee guida elaborate dall’Anac concernenti il Rup, l’offerta economicamente più vantaggiosa e i servizi di architettura ed ingegneria.

Veneto, del. n. 333 – Incarico di revisore dei conti affidato a un Sindaco

Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di corrispondere il compenso al Revisore dei conti del Comune, eletto Sindaco di un altro Comune. I magistrati contabili del Veneto, con la deliberazione 333/2016, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 24 agosto, hanno richiamato il principio espresso dalla Sezione Autonomie con la deliberazione n. 11/2016 secondo cui il principio di tendenziale gratuità di tutti gli incarichi conferiti dalle pubbliche amministrazioni ai titolari di cariche elettive deve ritenersi derogabile per le tipologie di incarichi obbligatori ex lege (collegi dei revisori dei conti e sindacali e revisori dei conti). Leggi la deliberazione CC Sez. controllo Veneto del. n. 333-16  

Giur. Lombardia sent. 144 – Regolamento “bonus bebè” discriminatorio: condannati amministratori per danno erariale

self enti locali sentenza Rispondono del danno causato all’ente gli amministratori che decidono di resistere o ricorrere in giudizio nonostante la palese natura discriminatoria del regolamento adottato.

Acquisizione CIG: chiarimenti Anac su tempistiche e modalità operative

self enti locali requisiti L’Anac, con due comunicati pubblicati l’8 agosto 2016, ha fornito chiarimenti sulle varie tempistiche per la corretta acquisizione dei CIG e sulle relative modalità operative.

Piemonte, del. n. 93 – Assunzione personale: limiti e vincoli

Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di assumere un’unità di personale utilizzando il residuo assunzionale determinatosi nell’anno 2013 con il collocamento a riposo di una dipendente I magistrati contabili del Piemonte, con la deliberazione 93/2016, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 24 agosto, hanno confermato l’orientamento espresso dalla Sezione Autonomie con la deliberazione n. 26/2015 secondo cui gli enti locali possono effettuare assunzioni di personale a tempo indeterminato utilizzando la capacità assunzionale del 2014 derivante dalle cessazioni di personale nel triennio 2011-2013. Leggi la deliberazione CC Sez. controllo Piemonte del. n. 93-16  

Molise, del. n. 105 – Istituto dello “scavalco condiviso”

Un sindaco ha chiesto se l’utilizzazione di un lavoratore mediante l’istituto dello “scavalco condiviso” sia qualificabile come nuova assunzione. I magistrati contabili del Molise, con la deliberazione 105/2016, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 24 agosto, hanno evidenziato che nel caso dello scavalco c.d. condiviso la titolarità del rapporto d’impiego rimane in capo all’amministrazione di appartenenza del dipendente. In tal caso non si perfezione dunque un’assunzione a tempo determinato, ma uno strumento duttile di utilizzo plurimo e contemporaneo del dipendente pubblico. Leggi la deliberazione    


Agenzia Formativa Accreditata - Codice PI0747
Via IV Novembre 57, 56028 San Miniato (PI)
Tel. 0571 418873, Fax 0571 1826507
info@self-entilocali.it - self@pec.self-entilocali.it

Tutti i diritti relativi ai documenti e alle informazioni pubblicate sul presente sito sono riservati. La copia dei documenti pubblicati o di parti di essi da parte di qualsiasi soggetto non autorizzato è proibita.

C.F. e P.IVA 02215860509

Informativa estesa sui Cookie