self enti locali consorzi

E’ stato pubblicato in G.U. n.146/2016 il d.l. 113/2016 concernente “Misure finanziarie urgenti per gli enti territoriali e il territorio”, in vigore dal 25 giugno 2016.

Il decreto ha introdotto alcune novità in materia di personale degli enti locali.

L’articolo 16 del provvedimento ha previsto l’abrogazione della lettera a) del comma 557 della legge 296/2006 (legge finanziaria 2007) che, ai fini della riduzione della spesa di personale, richiedeva agli enti locali la graduale riduzione dell’incidenza percentuale delle spese di personale rispetto al complesso delle spese correnti, attraverso parziale reintegrazione dei cessati e contenimento della spesa per il lavoro flessibile.

La Corte dei conti, sezione autonomie 16/2016, aveva precisato la cogenza del limite imposto dalla lettera a) che imponeva agli enti assoggettati al patto di stabilità di ridurre il rapporto spesa di personale/spesa corrente rispetto al valore medio del triennio 2011-2013.

Considerato l’andamento della spesa corrente negli anni scorsi, per gli enti tale previsione rappresentava un grosso ostacolo alle politiche di reclutamento, dato che chi non era in regola con tale previsione restava assoggettato al divieto assoluto di assumere.

Il successivo articolo 17 prevede un piano triennale straordinario 2016-2018 di assunzioni a tempo indeterminato di personale insegnante e educativo da parte dei comuni nelle scuole dell’infanzia e negli asili nido.