Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di modificare le tariffe e le aliquote al fine di salvaguardare gli equilibri di bilancio.

I magistrati contabili della Lombardia, con la deliberazione 133/2016, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 12 maggio, hanno ribadito che l’articolo 1, comma 26, della legge 208/2015 (legge di stabilità 2016), al fine di contenere il livello complessivo della pressione tributaria, dispone la sospensione per l’anno 2016 dell’efficacia delle deliberazioni degli enti locali nella parte in cui prevedono aumenti dei tributi e delle addizionali rispetto ai livelli di aliquote o tariffe applicate nell’anno 2015.

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Lombardia del. n. 133 -16