Un sindaco ha posto una serie di quesiti inerenti alla nuova disciplina dell’armonizzazione contabile.

I magistrati contabili della Sicilia, con la deliberazione 82/2016, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 4 maggio hanno ribadito che l’introduzione della nuova disciplina contabile nelle Autonomie speciali deve avvenire preservando la sostanza dell’ampio e complesso processo di armonizzazione senza ridurne la portata attraverso l’introduzione di criteri interpretativi che finirebbero per riprodurre aspetti di disomogeneità nei conti degli enti territoriali.

Per gli enti locali siciliani le disposizioni del d.lgs. 118/2011 si applicano a decorrere dall’esercizio finanziario 2015.

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Sicilia del. n. 82 -16