Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla corretta determinazione del parametro della spesa corrente 2011-2013 rilevante ai fini dell’applicazione della disciplina in tema di contenimento delle spese di personale, con particolare riferimento al disposto dell’articolo 1, comma 557, lett. a), della legge 296/2006.

I magistrati contabili della Lombardia, con la deliberazione 78/2016, pubblicata sul sito della sezione regionale di controllo il 29 marzo, hanno evidenziato che l’applicazione della nuova disciplina contabile potrebbe comportare per gli enti delle problematiche nella determinazione del denominatore – valore della spesa corrente – del rapporto assurto a parametro dell’obbligo di contenimento ex comma 557 lett. a).

Considerate le difficoltà operative e sistematiche emerse in relazione all’applicazione dell’obbligo di riduzione della spesa di personale ex articolo 1, comma 557, lett. a), b) e c)  della legge 296/2006, i magistrati contabili hanno rimesso la questione di massima alla Sezione Autonomie.

Leggi la deliberazione
CC Sez. controllo Lombardia del. n. 78-16