Blocco tributi nel 2016: i chiarimenti del Mef

mef ragioneria Gli enti locali, per tutto il 2016, non possono incrementare le aliquote dei tributi già vigenti nel 2015, nonché istituire nuove fonti impositive (quali l’imposta di soggiorno). Il divieto di incremento della pressione fiscale locale riguarda anche il “contributo di sbarco” (prima “contributo di sbarco”), nonché il canone per l’autorizzazione all’installazione dei mezzi pubblicitari (CIMP), avendo lo stesso natura tributaria. Sono escluse dal blocco unicamente le tariffe di natura patrimoniale come ad esempio quelle relative alla tariffa puntuale, sostitutiva della TARI, e il canone alternativo della tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (TOSAP) vale a dire il canone di occupazione di spazi ed aree pubbliche (COSAP).

Trentino Alto Adige, del. n. 6 – Decesso persona indigente: competenza per le spese funerarie

Un sindaco ha chiesto un parere in merito al corretto criterio di ripartizione delle spese funerarie tra il Comune di ultima residenza e il Comune presso il quale si verifica il decesso di persona indigente (in caso di ricovero in struttura sanitaria assistenziale sovracomunale), ovvero appartenente a famiglia bisognosa o per la quale vi sia disinteresse da parte dei famigliari.

Piemonte, del. n. 24 – Equiparazione a “strutture ricettive” di case di privati

Un sindaco ha chiesto se a seguito dell’equiparazione a “strutture ricettive” delle case di privati locate per le vacanze sia possibile assoggettare le stesse all’imposta di soggiorno.

Piemonte, del. n. 23 – Tirocinio formativo: rientra nell’aggregato della spesa di personale

Un sindaco ha chiesto se il sussidio economico erogato in relazione allo svolgimento di tirocini formativi rientri nell'aggregato delle spese di personale ai fini dell’articolo 9, comma 28, del d.l. 78/2010.

Appalti: in caso di offerte identiche si deve procedere con la richiesta di miglioria

self enti locali requisiti E’ illegittima la clausola del bando di gara che disponga che in caso di offerte uguali venga effettuato il sorteggio, senza la possibilità di presentazione di offerte migliorative da parte delle imprese presenti. Questo il principio ribadito dal Tar Campania con la sentenza n. 1560 del 24 marzo 2016. Secondo l’articolo 77 del R.D. n. 827/1924, quando nelle aste al ribasso due o più concorrenti presenti all’asta facciano la stessa offerta ed essa sia accettabile, si procede nella medesima adunanza ad una licitazione esclusivamente fra detti concorrenti e colui che risulta migliore offerente è dichiarato aggiudicatario; ove nessuno di coloro che hanno presentato le medesime offerte sia presente o nel caso in cui i presenti non vogliano migliorare l’offerta, la sorte decide chi debba essere l’aggiudicatario.

Liguria, del. n. 27 – Incarico retribuito di supporto al Sindaco a personale in quiescenza

Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di conferire a personale in quiescenza un incarico di staff, ex articolo 90 del tuel, per supportare il Sindaco nell’esercizio delle funzioni di indirizzo e controllo politico amministrativo.

Liguria, del. n. 26 – Assunzioni stagionali finanziate con sanzioni al codice della strada

Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di escludere dal limite di cui all’articolo 9, comma 28, del d.l. 78/2010 la spesa per il personale di polizia locale a tempo determinato finanziato con quote di proventi per violazione al codice della strada.

Lombardia, del. n. 78 – Spesa di personale e nuova contabilità armonizzata

Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla corretta determinazione del parametro della spesa corrente 2011-2013 rilevante ai fini dell’applicazione della disciplina in tema di contenimento delle spese di personale, con particolare riferimento al disposto dell’articolo 1, comma 557, lett. a), della legge 296/2006.

Lombardia, del. n. 77 – Modalità di finanziamento di un debito fuori bilancio

Un sindaco ha chiesto un parere in merito alla possibilità di ricorrere all’avanzo di amministrazione per la copertura finanziaria di un debito fuori bilancio.

Compensi produttività: niente erogazione se manca la preventiva pianificazione del lavoro

self enti locali revoca La tardiva approvazione dei progetti finalizzati al miglioramento quali–quantitativo dei servizi istituzionali esclude l’erogabilità della retribuzione variabile prevista dall’articolo 15, comma 5, del CCNL 1 aprile 1999.


Agenzia Formativa Accreditata - Codice PI0747
Via IV Novembre 57, 56028 San Miniato (PI)
Tel. 0571 418873, Fax 0571 1826507
info@self-entilocali.it - self@pec.self-entilocali.it

Tutti i diritti relativi ai documenti e alle informazioni pubblicate sul presente sito sono riservati. La copia dei documenti pubblicati o di parti di essi da parte di qualsiasi soggetto non autorizzato è proibita.

C.F. e P.IVA 02215860509

Informativa estesa sui Cookie