Modulo A: Il procedimento amministrativo e la redazione degli atti

OBIETTIVO DEL CORSO

Il corso ha lo scopo di fornire ai partecipanti gli strumenti più idonei per una corretta gestione dei diversi procedimenti amministrativi nelle singole fasi di svolgimento.
Verrà fornito un quadro completo e organico delle disposizioni legislative vigenti, anche alla luce delle modifiche apportate dalla Legge n. 241/1990, dal Dl. n. 5/2012 (cd. Decreto Semplificazioni) e dal Dl. n. 83/2012.
Saranno forniti chiarimenti e alcuni suggerimenti per la redazione degli atti amministrativi anche alla luce delle indicazioni fornite dall’Accademia della Crusca ai fini di una maggiore chiarezza e semplificazione del linguaggio utilizzato.
Infine, saranno esaminati casi pratici relativi alle maggiori criticità riscontrate nello svolgimento delle attività e nella disamina degli atti predisposti dagli Enti.

PROGRAMMA

  • la Legge n. 241/1990 e le recenti modifiche apportate dal Decreto Semplificazioni e dal Dl. n. 83/2012
  • il responsabile del procedimento
  • gli atti amministrativi
  • elementi essenziali e la struttura dell’atto
  • principi operativi e tipologie di atti: autorizzazioni, concessioni e comunicazioni
  • disamina di atti e schemi di atti amministrativi
  • le regole linguistiche per la redazione degli atti: lo stile, la sintassi e la grammatica per una comunicazione chiara ed efficace

 

Modulo B: Corso per gli amministratori

OBIETTIVO DEL CORSO

Questo modulo si rivolge agli Amministratori e ai Consiglieri dell’Ente locale che si trovano alla prima esperienza, e a coloro che hanno già maturato esperienza.
Il corso è pensato come un momento di formazione e aggiornamento indispensabile per acquisire e far proprie quelle conoscenze fondamentali per svolgere al meglio e con consapevolezza il proprio mandato.

PROGRAMMA

Funzioni e ruolo del Consiglio comunale

  • il rapporto tra gli organi elettivi del Comune
  • l’esercizio delle funzioni di Consigliere comunale
  • l’attività di indirizzo del Consiglio
  • il controllo politico sull’attività dell’Amministrazione e le sue fasi
  • forme di controllo collegiale e funzioni ispettive del singolo Consigliere

Risorse e programmazione finanziaria

  • la programmazione finanziaria degli Enti locali
  • i controlli interni dell’Ente
  • patto di stabilità

I servizi pubblici locali

  • le novità contenute nella spending review in materia di società partecipate
  • i servizi pubblici e strumentali
  • azienda speciali, società partecipate, istituzioni e fondazioni
  • il controllo sugli organismi partecipati

Modulo C: La comunicazione dell’Ente pubblico

OBIETTIVO DEL CORSO

Il corso ha lo scopo di fornire ai partecipanti gli strumenti più idonei per una corretta gestione della comunicazione dell’Ente, interna e esterna.

Verrà fornito un quadro completo e organico delle disposizioni legislative vigenti, a partire dalla Legge n. 150/2000 (“Disciplina delle attività di informazione e di comunicazione delle pubbliche amministrazioni”), la Legge n. 15/2005 (diritto di accesso agli atti), la Sentenza n. 4774/2011 del Tribunale di Trani (“è essenziale che il comunicatore pubblico possieda tutti i requisiti professionali come la legge vuole e che non vi è altro professionista che possa ricoprire l’incarico per le attività di comunicazione e di relazione con il cittadino senza il possesso dei titoli richiesti dall’art. 2 del DPR 422/2011), la Deliberazione n. 50/2011 delle Sezioni Riunite della Corte dei Conti in materia spese per la realizzazione del giornalino di informazione comunale.

Saranno, inoltre, esaminati casi pratici relativi a questi ultimi anni, evidenziando sia le buone pratiche, che le criticità.

 PROGRAMMA

  • la comunicazione interna all’Ente
  • la comunicazione verso l‘esterno
  • urp, ufficio Stampa e portavoce
  • gli strumenti della comunicazione : il piano di comunicazione, bilancio partecipato, conferenza stampa e comunicato stampa, newsletter e rassegna stampa, protocollo informatico, Pec, ecc.
  • il web 2.0 negli Enti pubblici: partecipazione e interattività dell’utente
  • riduzione spese attività di comunicazione ex art. 6 comma 8, Dl. n. 78/2010

 

Docenti proposti:

-        Dott.ssa Federica Caponi, Consulente Enti Locali e società partecipate, collaboratrice ANCI TOSCANA

 

Modalità di svolgimento dei corsi

 

I corsi sono stati pensati come occasione di dibattito tra il docente e i partecipanti.

Ogni argomento verrà presentato in forma sintetica, ma nei suoi elementi essenziali, e sarà seguito da dibattito volto a chiarire i diversi punti di vista.

Ogni corso può essere organizzato in una o più giornate formative in base alle Vs. specifiche esigenze, anche in collaborazione con altri Enti.

Contattaci per avere maggiori informazioni info@self-entilocali.it